Nessun italiano nella lista dei 100 personaggi più influenti per Time

time 468x180 Nessun italiano nella lista dei 100 personaggi più influenti per Time

Nessun italiano figura nella lista dei 100 personaggi più influenti del mondo stilata come ogni anno dal settimanale Time. Pubblicata nell’ultimo numero in edicola da oggi, la celebre hit parade è divisa in quattro sezioni: «leader», «pensatori», «artisti» ed «eroi».

«Il nostro criterio non si basa sull’influenza del potere, ma sul potere dell’influenza», dice il direttore del settimanale Richard Stengel che ha coinvolto l’intera redazione nel voto, «alcune delle personalità che abbiamo inserito sono influenti in senso tradizionale, altri sono individui le cui idee e azioni stanno rivoluzionando i rispettivi campi, trasformando le nostre vite».

Tra i leader, è il presidente brasiliano Inacio Lula da Silva l’uomo più influente del mondo, seguito dall’amministratore delegato del colosso dell’informatica taiwanese Acer, J.T.Wang, al secondo posto prima del capo di Stato maggiore Usa, l’ammiraglio Mike Mullen. Quest’ultimo batte addirittura il presidente americano Barack Obama, che deve accontentarsi del quarto posto, davanti a Ron Bloom, lo zar dell’industria automobilistica di Detroit.

Continued...

Pubblicato in Celebrities
In vendita la lista di Schindler

99 schindlers list 2 468x630 In vendita la lista di Schindler

Un commerciante newyorchese ha messo in vendita quella che, a sua parere, è l’ultima copia ancora in mano a un privato della “lista di Schindler”, l’elenco di nomi di ebrei reso famoso nel 1993 dall’omonimo film di Steven Spielberg.

La lista è stata compilata dall’industriale tedesco Oskar Schindler, che ha salvato più di mille ebrei dall’Olocausto assumendoli nella sua fabbrica durante la Seconda Guerra Mondiale.

Gary Zimet, che vende il documento a 2,2 milioni di dollari per conto del suo proprietario, ha spiegato che altre tre liste appartengono a musei, inclusi lo United States Holocaust Memorial Museum di Washington o lo Yad Vashem di Gerusalemme.

Il documento è rimasto per più di 55 anni nelle mani della famiglia del ragioniere di Schindler, Itzhak Stern, che recentemente l’ha venduta all’attuale proprietario, non identificato.

David Crowe, professore all’Elon College, in North Carolina, ed esperto della vicenda Schindler, ha visto una foto della lista e ha ammesso che effettivamente potrebbe essere una delle molte che Schindler ha compilato nel corso della guerra.

“I nazisti erano dei fanatici dei dati, venivano continuamente redatte nuove liste”, ha detto Crowe.

Datata 18 aprile 1945, la lista contiene 801 nomi maschili ed è lunga 14 pagine.

Pubblicato in Cifre da capogiro

twitter luxuomost expensive things
Facebook Luxuo Italia Yachting
Video Of The Week
Write For Us
Events