dentiera churchill 468x307 Asta record per la dentiera di Churchill

La dentiera dorata che Winston Churchill portava per mantenere la sua inconfondibile “s” strascicata, quando faceva i discorsi alla radio nei giorni cruciali della Seconda Guerra Mondiale, è stata messa all’asta a Aylsham, nella contea di Norfolk in Inghilterra, dal figlio del dentista che l’aveva costruiti. Il prezzo di partenza era di 4.700 euro ma un collezionista inglese se è aggiudicato i famosi denti finti per la cifra record di 18mila euro.

«Churchill considerava il lavoro di mio padre fondamentale tanto che gli impedì di partire per la guerra – ha raccontato alla Bbc il proprietario Nigel Cudlipp -. La dentiera aveva bisogno di aggiustamenti continui». Anche perché nei momenti d’ira Churchill la scagliava contro le pareti. «Mio padre diceva sempre – racconta ancora Cudlipp – che poteva capire come stava andando la guerra da quanto lontano finivano le protesi».

In questi anni la protesi è stata conservata gelosamente in un cassetto nella casa di Cudlipp. Ne esiste solo un altro esemplare che può essere ammirato nel museo del Royal College of Surgeons a Londra: «Questi sono i denti che hanno salvato il mondo! Senza di loro le parole di Churchill non avrebbero avuto lo stesso suono» ha detto alla Bbc Jane Hughes, una delle responsabili del museo. All’inizio dell’anno la stessa casa d’aste di Aylsham aveva venduto un sigaro appartenuto al leader per 5.200 euro. Ma non è tutto. Presto gli appassionati di storia potranno anche consultare l’intero archivio di Churchill. Nel 2012, infatti, saranno messi on line migliaia di lettere, telegrammi, documenti e fotografie dello statista e attualmente conservati a Cambridge nel Churchill Archive Trust. Ma per vederli bisognerà pagare.